Google re-inventa le lenti anti diabete

Il laboratorio di ricerca e sviluppo di Mountain View ha di nuovo fatto centro. Hanno infatti inventato un sistema indossabile che consente di misurare la quantità di zuccheri nel sangue, molto utili per diabetici.

Google vs Dabete

Un sensore per il glucosio, un antenna, un chip ed un circuito d’oro (in qui sono presenti ben migliaia di transistor) sono gli ingredienti principali di questa nuova tecnologia made in Google X.

Si sa, il 2014 è rivolto soprattutto alle tecnologie indossabili, come abbiamo visto con il mini computer Intel Edison. Questa lente è un prototipo, ma ci fa capire come sarà il nostro futuro, insieme alla tecnologia. Ci aveva già provato la Microsoft nel 2008, ma con scarsi risultati, forse per l’utilizzo di vecchie tecnologie.

Entrando nei particolari, le misurazioni vengono trasmesse dal minuscolo chip che genera frequenza radio ad un dispositivo o visualizzabili attraverso tre LED posti nella lente (funzionalità che stanno tenendo in considerazione) in modo da mantenere monitorata la situazione e avvertire nel caso in cui sia necessario integrare il livello di zuccheri il più presto possibile. La lente è in grado di eseguire due misurazione al secondo.

Andrebbe rivalutata anche la legge di Moore; invece di aggiungere capacità e velocità ai circuiti, Google ha creato un sistema piccolissimo e a bassa potenza.

Potrebbe interessarti anche: